Radio Mouse

zzzz

90100 Palermo

Tel.

Responsabile: Giacomo Mortillaro

email: radiomouse@jumpy.it
web:
streaming:

inizio trasmissioni:
fine trasmissioni:

Frequenze di trasmissione:

 


Radiostreet palermitana operante dal quartiere Villagraia e caduta nelle maglie della giustizia a causa delle sue emissioni non autorizzate. Al Mortillaro è stato contestato il famigerato articolo 195 D.P.R. 156/73, violato migliaia di volte dalle reti regionali e nazionali, da cui è stato fortunatamente prosciolto il 22 dicembre 2006. Al prosciglimento, come scrisse a suo tempo il Conna, ha senz’altro concorso al pronunciamento favorevole da parte del giudice la considerazione che l’attuale Radio Padania, in virtù di un emendamento a sorpresa presentato alla legge finanziaria 448 dal leghista Davide Caparini può occupare qualsiasi frequenza su base non interferenziale, vedendosela poi riconoscere dall’ispettorato locale del ministero delle comunicazioni, oltre che l’ottima relazione tecnica dell’Ing. Carlo Gubitosa. Malgrado gli annunci di tornare operativa, l’emittente non è stata mai più riattivata. Di seguito, la sentenza di proscioglimento.

TRIBUNALE DI PALERMO
Sezione del giudice per le indagini preliminari
ORDINANZA DI ARCHIVIAZIONE

Il giudice dott atti del procedimento indicati in epigrafe nei confronti di MORTILLARO Giacomo nato a Palermo il 30.04.1974
sottoposto a indagini in ordine al reato di cui all’articolo 195 D.P.R. 156/73
vista la richiesta di archiviazione avanzata dal P.M. in data 10.04.2006;
in esito all’udienza in camera di consiglio in data 21 dicembre 2006, sciogliendo la riserva;
ritenuto che deve essere disposta l’archiviazione del procedimento;
rilevato che la relazione di consulenza tecnica prodotta dalla difesa dà contezza della bassissima potenza del segnale emesso dai dispositivi di trasmissione di “Radio Mouse” nonché l’utilizzo da parte di detta emittente , di frequenze “in cono d’ombra”; che, conclusivamente, il tecnico di parte esclude che il segnale suddetto abbia interferito con i segnali di altissima potenza emessi dalle antenne a traliccio delle radio locali o dei network nazionali
che i dati evidenziarti e le considerazioni tecniche svolte inducono a ritenere fondata la prospettazione difensiva /v,. memoria in data 13.7.2006);
che. in particolare, nella fattispecie deve ritenersi applicabile di cui all’art. 105 D. Lgs. 250/03, trattandosi di dispositivo di trasmissione a corto raggio, come tale di “libero uso”
P.Q.M
Visto l’art. 409 c.p.p.;
dispone l’archiviazione del procedimento e ordina la restituzione degli atti al P.M.

Palermo 22 dicembre 2006
Il giudice per le indagini preliminari
Dott.ssa Maria Pino


fonti: Siciliamedia

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.