Home > NEWS > Su Radio Techetè i contenuti di Radio Bari, la prima ‘radio libera’ d’Europa

Su Radio Techetè i contenuti di Radio Bari, la prima ‘radio libera’ d’Europa

L’intera programmazione di venerdì 8 settembre sarà dedicata a questo sul canale specializzato di Radio Rai

Radio Techetè, il canale specializzato di Radio Rai dedicato al mondo della radio del passato, dedicherà l’intera programmazione della giornata di venerdì 8 settembre 2017 alla trasmissione dei contenuti originali di Radio Bari, la prima ‘radio libera’ d’Europa, che riprese le trasmissioni all’indomani dell’armistizio dell’8 settembre del 1943, sottratta al controllo del regime dell’epoca.

E questo sarà possibile grazie al contributo della sede regionale Rai della Puglia che ha recuperato e digitalizzato le registrazioni originali del 1943 e 1944. Radio Bari diede un importante contributo nella diffusione degli ideali di liberazione, democrazia e pluralismo, nell’Italia occupata, nell’opera di coordinamento dei vari gruppi di resistenza, nonché nel rapporto con le migliaia di soldati italiani prigionieri nei Paesi occupati dai nazisti.

In molti, artisti e giornalisti, fuggirono dalla sede Eiar di Roma ancora occupata da fascisti e nazisti e, anche a rischio della propria vita, oltrepassarono la ‘Linea Gustav’ per raggiungere Bari e lavorare in una radio libera dalla censura di regime. Radio Techetè trasmetterà una selezione di programmi andati in onda dal settembre del 1943 al 1945 che permetterà agli ascoltatori di rivivere la vera e propria guerra dell’etere che si era scatenata tra le emittenti liberate dagli alleati e quelle ancora sotto il controllo dei tedeschi e della Repubblica Sociale Italiana.

Tra i programmi sarà trasmesso ‘L’Italia combatte’, bollettino quotidiano che informava gli ascoltatori di tutto il paese sulla situazione della guerra e cercava di coordinare l’azione partigiana mediante la diffusione dei comunicati del comando alleato e di numerosi messaggi in codice.

Ma Radio Bari non fu solo politica e racconto della guerra, fu la prima radio a trasmettere la musica proibita in precedenza dal fascismo: il jazz. Saranno trasmessi anche i programmi musicali di Radio Bari prodotti dal vivo dall’emittente, dall’orchestra sinfonica e da quella di musica leggera e jazz: l’Orchestra Radio Bari (conosciuta anche come Orchestra Carlo Vitale) ed altre orchestre piccole e grandi che finalmente avevano la libertà di esprimersi senza censure. Si ascolteranno anche alcuni dei diversi programmi di intrattenimento prodotti da Radio Bari, come quelli per ragazzi, per i soldati al fronte ma anche per casalinghe ed ascoltatori domestici.

Il tutto verrà ‘condito’ con i programmi di Radio3 che hanno raccontato la storia di Radio Bari dalla sua nascita nel 1932 con il contributo dei suoi protagonisti al microfono. Verranno, poi, proposte anche le sigle originali in italiano e in inglese realizzate con i nuovi mezzi tecnici portati dagli alleati che utilizzavano Radio Bari per trasmettere in tutta Europa gli aggiornamenti sui combattimenti e sull’andamento del conflitto in Italia. Si potranno ascoltare anche dei programmi del Terzo Programma e di Radio3 che hanno raccontato la storia di Radio Bari dalla sua nascita nel 1932 con il contributo dei suoi protagonisti al microfono. Tutto potrà essere riascoltato anche via web attraverso il sito www.radiotechete.rai.it dove saranno presenti anche contenuti diversi rispetto alla messa in onda. www.radiotechete.rai.it

Fonte: |Adnkronos|

Info Admin

In questo sito ci sono informazioni su tutte le Radio e TV attive in Sicilia, e su circa 400 TV e 1400 Radio scomparse.

Ti potrebbe interessare...

Castrogiovanni, Gattuso e Maddaloni sono i primi maschi Alpha del canale De Agostini on air dal 1° ottobre (59 dtt)

Si dipanano le prime nebbie sui quello che sarà Alpha, il nuovo canale dedicato al …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.