Home > News > Carlo Conti rivoluziona Radio Rai: più musica, meno approfondimento

Carlo Conti rivoluziona Radio Rai: più musica, meno approfondimento

Nelle ultime ore ha fatto scalpore la notizia della cancellazione del programma di Lillo e Greg 610 – Sei Uno Zero dal palinsesto di Radio Due, ma non è l’unica modifica che Carlo Conti – nuovo direttore artistico delle radio Rai – ha apportato. Il conduttore TV ha infatti eliminato o spostato di fascia oraria anche altri baluardi dei canali radio Rai.

Se 610 andava avanti da 14 anni, il famoso show Caterpillar -creato da Massimo Cirri e Sergio Ferrentino – è in auge da 20, eppure è stato spostato nell’orario meno proficuo in termini di ascolti estivi: alle otto di sera. Inoltre sono state chiuse le trasmissioni Babylon di Carlo Pastore e Mu di Matteo Bordone. “Mi dispiace davvero che questa scelta vada in una direzione opposta alla missione del servizio pubblico” ha commentato tristemente Carlo Pastore.

Il nuovo assetto dei canali Radio Rai vira dunque verso la musica no stop, con molte meno parole rispetto al passato, un trend che ricalca esattamente le orme di tanti brand privati e più commerciali. Addio dunque approfondimento di gusto e benvenuto intrattenimento istantaneo, che fa meno leva sugli ascoltatori assidui e fidelizzati, ma che potrebbe fare più numeri in termini pratici: secondo molti questa è infatti la linea già adottata da radio come Rds e Rtl 102.5, che raccolgono molti più ascolti della Rai. La bellezza del servizio pubblico però era proprio la differenziazione, l’offerta completamente diversa rispetto ad altri canali commerciali. Vedremo con il tempo l’andamento di questa nuova gestione Carlo Conti.

Info Admin

In questo sito ci sono informazioni su tutte le Radio e TV attive in Sicilia, e su circa 400 TV e 1400 Radio scomparse.

Ti potrebbe interessare...

Morto Nino Corleo: fondò nel 1976 a Castelvetrano “Radio Liberty”

I primi programmi li iniziò a condurre nel 1976, sulla frequenza storica dei 95 FM. …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.