Home > News > Emittente pirata “Radio Bella Napoli”, condannato a 6 mesi di reclusione

Emittente pirata “Radio Bella Napoli”, condannato a 6 mesi di reclusione

Radio Bella Napoli”, emittente che trasmetteva canzoni neomelodiche sulla falsariga dell’emittente catanese “Bella Radio”, fu sequestrata dai carabinieri nel 2011. Per molti adraniti “Radio Bella Napoli” era una stazione di riferimento, il genere neomelodico, infatti,  è molto apprezzato ad Adrano, basti pensare al successo del concerto di Gianni Celeste che si è tenuto lo scorso 30 luglio a Piazza Umberto. In quell’occasione in molti criticarono la scelta compiuta dall’amministrazione comunale  di far esibire un cantante, da molti considerato zauddo, per le  festività patronali. Peraltro, furono tante le critiche ai testi del cantante catanese, fra i quali “U latitante”, considerati ambigui, se non diseducativi.

Tornando alla vicenda dell’arresto, Domenico Liotta è stato condannato a 6 mesi di reclusione per la violazione delle normative concernenti l’illecito esercizio di un impianto di telecomunicazione. L’arrestato sconterà la pena agli arresti domiciliari.

L’arresto  del titolare di  “Radio Bella Napoli” sicuramente non passerà inosservato: in molti, infatti, si chiedono se sia giusto arrestare chi trasmette trasmissioni radiofoniche senza autorizzazione. Inoltre, considerando che fino a due notti fa un’anziana è stata derubata nella sua abitazione, fa effetto sentire che a finire in manette nel comune adranita siano gli “speaker abusivi”.

(L’Urlo)

Info Admin

In questo sito ci sono informazioni su tutte le Radio e TV attive in Sicilia, e su circa 400 TV e 1400 Radio scomparse.

Ti potrebbe interessare...

Studiopiù Sicilia sulle frequenze di Radio Touring

Da martedì 3 Novembre, dopo aver ampliato la sua copertura con la città di Palermo, …

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.